I put a spell on you è il primo lavoro del coreografo iraniano Ehsan Hemat (Iran, 1980) sulle limitazioni indotte dall’esterno, che mettono a confronto l’Io indipendente con un’autorità totalitaria. Tre persone sono rinchiuse in una stanza dalla quale non possono sfuggire dalla presenza di un osservatore onnipotente. I loro fragili corpi, dopo aver perso ogni genere di sfera privata, si ritrovano in un sistema di continua autodisciplina. Nonostante non abbiano la possibilità di entrare in contatto l’uno con l’altro e non possano dire ciò che desiderano, provano, insieme, a evadere. Ehsan Hemat intraprende la carriera artistica a Shiraz/Iran, come attore. Ben presto si trasferisce in Europa, dove nel 2007 lavora come ballerino all’installazione Human Writes di William Forsythe, e, da allora, in Belgio, ma anche nella sua madrepatria Iran.

Con: Gilles Polet, Mostafa Shabkhan, Kayoko Minami
Coreografia: Ehsan Hemat

 

Premiere nell'area di lingua tedesca.